MISURA TENSIONI DI CONTATTO

STABILIMENTO GE-AVIO AERO DI POMIGLIANO D’ARCO (NA)

Verifiche nel 2016 e anni precedenti

Lo stabilimento č dotato di una stazione di trasformazione a 220/9,6 kV, che alimenta la propria rete M.T. e quella del vicino stabilimento ALENIA.
Gli impianti di terra dei due stabilimenti sono molto estesi ed uniti con una treccia in rame nudo lunga circa 800 m.
La magliatura di terra per l’area a 220 kV č al servizio anche dell’area A.T. dell’Enel. In essa sono presenti tre linee in cavo A.T. che, con le proprie schermature, contribuiscono a smaltire la corrente di guasto.

Planimetria satellitare dello stabilimento

Il valore della corrente di guasto monofase a terra è di 22 kA, con tempo di persistenza di 0,55 s, come comunicato dal GRTN.
Per la prova è stato utilizzato un dispersore remoto collegato con una linea provvisoria. Ne è stata accertata l’assenza di mutua influenza con l’impianto di terra GE Avio.

Per limitare il pericolo da elettrocuzione, del circuito amperometrico, è stato adottato il metodo “elettronico”. Esso consente di far circolare la corrente di prova soltanto per 40 millesimi di secondo, ad intervalli prefissati. I rilievi sono stati effettuati con oscilloscopi palmari a memoria digitale. Operando con tre postazioni mobili indipendenti è stato possibile ridurre la durata complessiva della verifica.

 

Particolare della sezione a 220.000 V

La conformazione della rete di terra ha fatto registrare valori significativi e importanti soltanto in prossimità degli impianti a 220 kV, sia in territorio GE Avio che in territorio FCA confinante.
Solo in pochi casi, per la sicurezza dai contatti indiretti delle persone, è stata considerata la resistenza elettrica delle scarpe, come ammesso dalla norma CEI EN 50522, (classificazione CEI 99-3).